Porto turistico Marina di Stabia (Na)

REALIZZAZIONE DEL PORTO TURISTICO “MARINA DI STABIA”

Lavoro eseguito in qualità di Capofila di un’Associazione Temporanea di Imprese.

Località esecuzione lavori: Comune di Castellammare di Stabia (Napoli)

I lavori comprendono la totalità delle opere a mare del porto turistico Marina di Stabia con le relative infrastrutture a terra ed impianti di servizio.

Nelle specifico le opere si sono così sviluppate:

  • costruzione del molo di sopraflutto per uno sviluppo di ml. 1.170, costituito da
  • scogliera a sezione trapezia con massi di I, II e III cat. e tetrapodi da 5,00 mc. lungo il molo e 6,30 mc. a formazione del riccio di testata;
  • muro paraonde a sezione trapezia su solettone di base di larghezza m. 7,00 e spessore m. 1,50;
  • realizzazione di due moli di sottoflutto Nord e Sud, per uno sviluppo rispettivamente di ml 165,50 e ml. 256, costituiti da scogliera a sezione trapezia con massi di II e III cat. e tout-venant e muro paraonde a sezione trapezia su solettone di base di larghezza m. 2,50 e spessore m. 0,60;
  • costruzione delle due banchine di darsena Sud e Nord, entrambe realizzate con cassoncini antiriflettenti in c.a. e massi in calcestruzzo; le due banchine sviluppano una lunghezza complessiva di 2.120 ml; nella banchina di riva Nord è stato inoltre costruito lo scivolo per l’alaggio ed il varo delle imbarcazioni;
  • all’interno del bacino della darsena sono stati realizzati n. 2 pontili primari con strutture in c.a. su pali e camminamento, parte in c.a. e parte in legno, oltre ai pontili galleggianti e fingers con relativi sistemi di ancoraggio, sottoservizi impiantistici di alimentazione, sistemi di erogazione e sistemi di ormeggio in banchina;
  • all’imboccatura della darsena è stato ubicato il pontile per il servizio di bunkeraggio.

L’opera è stata completata con la costruzione del manufatto in c.a. relativo alla centrale di pompaggio dell’impianto idrico, di aspirazione e antincendio.

Infine si è provveduto ad installare nella darsena gli impianti necessari per l’utilizzo della stessa e per la sicurezza, costituiti da:

  • 7 box doppi destinati a gruppi di servizi igienici e realizzati con montanti in acciaio e copertura in travi di legno, con relativi collegamenti alla rete di sottoservizi;
  • realizzazione di rete dell’impianto antincendio, rete dell’impianto idrico-sanitario, rete di raccolta in aspirazione delle acque nere, rete della fognatura a gravità acque nere, rete fognaria a gravità acque meteoriche, rete acqua irrigazione ed industriale, impianto di raccolta delle acque di lavaggio carene e meteoriche, costruzione del manufatto in c.a. per il ricircolo dell’acqua tra le darsene, condotte di allacciamento delle fogne alla rete cittadina

P5300008 P4210003 2003_0429_001641AA Immagine 028